Hygge, l’arte danese del vivere slow

03Hygge è, secondo i danesi, il termine che definisce la formula della felicità e che viene anche associato all’intimità e al tepore della casa. Hygge significa creare un’atmosfera accogliente, piacevole, intima mentre si assaporano i piaceri della vita. La luce calda di una candela è hygge, come anche mangiare e bere qualcosa in compagnia, chiacchierando di cose piccole e grandi per ore davanti alla fiamma del camino quando la stagione si fa fredda. Anche girare in bicicletta e smettere di lavorare alle cinque o farlo con un notebook seduto al tavolo di un bar lo è.02
Hygge è, quindi, un insieme di situazioni ma anche un modo di intendere i legami sociali e di interagire con gli altri. Egualitarismo, evitare di prendere il centro della scena ed esser se stessi cercando di apprezzare la potenza della presenza degli altri diventano allora gli indicatori del viver hygge. 01Ma come si attua lo stile hygge dentro casa? Essenzialmente attraverso un atteggiamento di fondo e con tanti piccoli accorgimenti. Tranquillità e armonia tesa al relax quindi, poi spazi ordinati ed essenziali, un pezzo di design, una stufa se proprio non ci sta il camino, tante luci soffuse o, meglio ancora, candele, materiali eco come pavimenti in legno, abbigliarsi con pantofole tute e felpe. (Foto della bottega Toccasana di Alfonsine RA)